Dove andare in vacanza nel Salento

Chi desidera trascorrere le ferie estive in Salento ha solo l’imbarazzo della scelta di fronte al gran numero di location a cui si può affidare: tante proposte differenti, ideali sia per le famiglie con bambini che per i gruppi di ragazzi, all’insegna del divertimento e del relax. Sulla costa ionica c’è, per esempio, la zona di Porto Cesareo, in cui spicca la Baia di Torre Lapillo, nota per le acque poco profonde del mare e per la sua sabbia molto fine. Merita di essere menzionato anche Porto Selvaggio, situato leggermente più a sud: lo scenario di una spiaggetta rocciosa è perfetto per chi vuole entrare a contatto con un ambiente naturale pressoché incontaminato e al riparo dalla confusione del turismo di massa. Questa insenatura di piccole dimensioni è immersa in un paesaggio caratteristico della macchia mediterranea, con boschi verdeggianti che ristorano, grazie alle loro ombre, dal caldo estivo.

Dove trovare suggerimenti

Un punto di riferimento utile per chi ha in mente di recarsi in Salento in vacanza è il sito spiaggesalentine.it: già dal nome si può capire a cosa e in che modo possa servire ai turisti. Proseguendo nella rassegna di location da non perdere, una delle più famose e affollate è senza alcun dubbio Gallipoli: anche in questo caso il versante della costa è quello dello Ionio, e ci sono spiagge di tutti i tipi. Accanto ai lidi attrezzati e a disposizione dei turisti più pigri, infatti, ci sono anche porzioni lasciate alla natura, e proprio per questo motivo ancora più affascinanti. Un esempio può essere individuato nella Baia Verde, in cui le acque cristalline del mare mettono in risalto i ciuffi di vegetazione che spuntano dalle dune di sabbia.

Pescoluse e Torre San Giovanni

Ma le bellezze del Salento non si esauriscono certo qui: come non citare Torre San Giovanni, collocata nella zona più meridionale del Salento? Tra Santa Maria di Leuca e Gallipoli spiccano gli stabilimenti balneari di questa località, caratterizzata da una sabbia molto fine. La stessa che si può apprezzare andando a Pescoluse, che può vantare addirittura il soprannome di “Maldive del Salento”: immergendosi in mare non è difficile capirne il motivo.

Poco oltre, ma sul versante adriatico, ecco la Baia dei Turchi, vicino a Otranto: per arrivarci è sufficiente attraversare una pineta, ma la fatica della passeggiata viene ripagata dal paesaggio che si presenta davanti agli occhi. Porto Badisco e Acquaviva di Marittima sono altre location consigliate a chi ama vivere il mare e la spiaggia a qualsiasi ora del giorno e della notte: i loro lidi sono come piccoli quadri, ognuno dei quali incorniciato da una vegetazione rigogliosa e suggestiva. Lo stesso si può dire per le acque cristalline di Torre dell’Orso.

Infine, vale la pena di segnare sull’agenda il nome di Lido Marini. La ricerca di affitti a Lido Marini permette di trovare un vasto assortimento di offerte nei dintorni, da Ugento a Salve, anche nel caso in cui si abbia intenzione di prenotare un viaggio last minute: non è difficile approfittare di pacchetti scontati, anche per vacanze in famiglia, in residence, hotel o appartamenti situati a pochi passi da luoghi da non perdere, come la spiaggia di Fontanelle. Ma Salento non è solo mare e sole, sia chiaro: Lecce, per esempio, è una città d’arte dal patrimonio storico e culturale unico, al punto da essere stata ribattezzata addirittura “la Firenze del Sud”, anche se il suo stile dominante, tra gli edifici del centro storico, è barocco e non rinascimentale.

Share