Le vostre incredibili vacanze in barca a vela nelle Isole Egadi

isole-egadiA poca distanza da Trapani, nella Sicilia occidentale, c’è un gruppo di isole e isolotti, conosciuti fin dall’antichità con il nome greco di Aigatai, ovvero “isole delle capre“. Ora, a distanza di secoli, trascorrere le vacanze in barca a vela nelle Isole Egadi è un privilegio che si concedono molti velisti, affascinati dalle acque turchesi e dai paesaggi incontaminati.

L’arcipelago delle Egadi è formato da tre isole principali, Favignana, Levanzo e Marettimo, dalla piccolissima isola di Formica e altri isolotti, per lo più simili a grandi scogli, come lo scoglio di Maraone. Le vacanze in barca a vela nelle isole Egadi iniziano generalmente dal porto di Trapani, in direzione Levanzo, la più piccola delle Egadi, ma non per questo meno emozionante. Il suo territorio offre incantevoli e appartate spiaggette di sabbia e sassi distribuite lungo la stradella che conduce al Faraglione. Circumnavigando l’isola verso Sud-Est potrete godere della splendida porzione di mare raccolta da due cale molto diverse fra loro, Cala Fridda e Cala Minnola. La vera ricchezza del luogo, tuttavia, è nascosta al di sotto della superficie marina, proprio in corrispondenza di quest’ultima caletta e Punta Arenella dove, a circa 30 metri di profondità, si conservano i resti di un antico relitto romano e di moltissimi altri reperti risalenti al I secolo a.C. Dopo aver esplorato i limpidi fondali di Levanzo, potrete riprendere la rotta verso la regina delle Egadi, Favignana, che guardando verso Sud già si riesce a intravedere all’orizzonte.

Vacanze in barca a vela nelle Egadi: da Favignana verso Itaca

Le coste favignanesi si distinguono per la loro grande varietà di spiagge: alcune, come i Calamoni, Cala Azzurra e Lido Burrone, percorse da sabbia dorata e fine; altre, come Punta Lunga, dei Faraglioni e Punta sottile, caratterizzate da meravigliose calette di ciottoli e sabbia. Solo via mare, inoltre, avrete la possibilità di visitare alcune grotte marine dal fascino incredibile, come la Grotta dei Sospiri. Una delle tappe più belle è indubbiamente Cala Rossa, paradiso dei tuffatori e sede di antichissime cave, ma anche il Castello di S. Caterina, il punto più alto dell’isola, che vi mostrerà un panorama sensazionale su tutte le Egadi. Anche la cittadina di Favignana, infatti, potrà regalarvi delle esperienze indimenticabili come una scalata sul monte Santa Caterina a dorso di asinello, una passeggiata al tramonto sul lungomare fino al faro, o una visita alla settecentesca Chiesa Matrice.

Tornati in barca, non perdetevi l’occasione di una gita nella piccola Marettimo, separata da Favignana da sole 8 miglia, e che potrete distinguere immediatamente per le cime del Monte Falcone che svetta sul mare e spesso è coperto di nuvole. Arrivati sull’isolotto, un tempo piccola colonia penale, vi troverete di fronte un paesaggio di casette bianche, rosmarini profumati e scorci selvaggi che vi saranno difficili da dimenticare. Incontrerete insenature magnifiche e decine di grotte, dove le onde sbuffano e tuonano, dove antiche leggende parlano di Marettimo come della casa d’Ulisse, quell’Itaca mai identificata e visionaria, che popola l’immaginario collettivo di tanti sognatori.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.qualitysail.net

Share